• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

[Congresso Nazionale 2018] il conto alla rovescia è iniziato!

Sono veramente avvilito. Non ho parole. Centinaia di persone hanno dovuto lasciare le loro case. Ettari di bosco andati in fumo. E se non intervengono subito i canadair rischia anche la Certosa. Cosa abbiano nella testa certe persone è incomprensibile. Non si sa se siano delinquenti o semplicemente brachicefali!
 

jaloreef

Socio AIC
L'incendio alimentato da un vento fortissimo non interessa per ora la zona della Certosa.Decine di famiglie di Calci sono state evacuate.I Canadair non possono volare.
DSC_0015.jpgDSC_0015.jpgDSC_0020.jpgDSC_0021.jpgincendio Monte Serra 25 settembre 2018-2.jpgtorre caprona.jpg
 
Ultima modifica:

daniela

Utente
Secondo me entrambe le cose, ma credo anche che qualcuno benefici di questi disastri, non si spiegherebbe la pervicacia con cui provano e riprovano, la pineta di ostia ne è un esempio. Ogni giornata calda di vento noi siamo in allarme perchè sappiamo che qualcuno proverà a bruciarla. Speriamo che nessuna casa venga danneggiata, certo per gli ettari di coltivazioni e di boschi distrutti ci vorranno anni ed anni...
 

fastfranz

Socio AIC
Ciao,

Niente "vendette" (che oggi vanno tanto di moda ...) ma i responsabili vanno individuati, processati e severamente puniti! Una pensiero a coloro che hanno perso, o rischiano di perdere, tutto. Un GRANDE GRAZIE chi lavora, e magari
rischia la vita, per porre rimedio alle conseguenze dell'umana imbecillità. Dio salvi la Certosa ... ... ... SONO SENZA PAROLE!!!

Francesco
 

Miles

Moderatore
Potrebbero essere colposi!!
Potrebbero essere i cacciatori, non so se una fucilata possa appiccare un incendio, ma è probabile, oppure un mozzicone di sigaretta.
Sui cacciatori non mi dilungo, invece sui fumatori si, non è possibile che non considerino i mozziconi, oltre che pericolosi, dei rifiuti; regolarmente i fumatori buttano il mozzicone per terra.
Racconto un episodio, questa estate mio nipote canadese (17 anni) era con una ragazza che fumava, questa ha buttato il mozzicone per terra, lui è rimasto stranito l'ha raccolto e l'ha buttato nel cestino DUE METRI più in la. E' rimasto allibito vedendo tutti i fumatori buttare i mozziconi per terra. E' maleducazione inaudita.
 
Miles, tu hai ragione. Ma qui la maleducazione non c'entra nulla. Questi sono delinquenti o pazzi. Ovvero è gente che con gli incendi in qualche modo ci guadagna. Ed è meglio che non entri nelle specifiche, con le varie categorie che possono beneficiarne, altrimenti rischio la querela. Nella migliore delle ipotesi sono semplici piromani, che godono a vedere il frutto della loro opera. Le autorità parlano di almeno 4 inneschi. Quindi è doloso al 100 per 100.
 

jaloreef

Socio AIC
Ha ragione Roberto, questi sono incendi dolosi (non colposi) appiccati apposta per fare il massimo dei danni.Non si sa se da menti malate o per qualche calcolo di convenienza.Comunque la Certosa si è salvata ma non c'è mancato molto che venisse colpita.I focolai si sono spostati oltre il crinale.L'aeroporto di Pisa è fermo per i voli di linea ed è riservato ai Canadair e ai rifornimenti almeno fino a stasera.
 

misidori

Amministratore
Sono passate solo due settimane dal Congresso nazionale AIC e sembra un secolo.....dopo l'inferno che ha "abbracciato"il Monte Serra ed i sui abitanti(per coloro che vogliono sapere cosa ha detto Roberto Barbuti il giorno 26 settembre in un video per la stampa...https://www.lanazione.it/pisa/cronaca/video/incendio-monte-serra-certosa-calci-1.4205479 ) vi mostro qualche foto fatta durante le due giornate di conferenza un ricordo per i presenti e per chi non ha potuto partecipare a questo evento...Un grazie a Roberto ed il suo staff per averci dato la possibilità di esserci ancora "realmente"in questo mondo virtuale...ed un grazie a tutta l'AIC per esistere ancora dopo decenni...saluto tutti i presenti e chi non ho potuto salutare prima del rientro a casa....

La maggior parte delle foto si riferiscono alla conferenza di JMAAzas sui ciclidi del Messico...ma ho avuto il piacere di apprezzare tutte le altre conferenze specie quella di Emiliano Spada(non era la prima che vedevo..)e dei soci AIC che hanno proposto in pochi minuti le proprie esperienze in acquario con i ciclidi.

IMG_5958.jpg

Juan Miguel Artigas Azas

IMG_5959.jpg

...47 sono le famiglie di pesci che vivono in Messico

IMG_5960.jpg

Le principali catene montuose del Messico ...

IMG_5961.jpg

Zone di distribuzione dei pesci Messicani...

IMG_5962.jpg

...47 famiglie di pesci i Ciclidi sono al terzo posto (come quantità di specie) dopo i Ciprinidi e i Poecillidi.

IMG_5963.jpg

Grafico delle specie di pesci Messicani...

IMG_5964.jpg

Le diverse specie di ciclidi messicani...

IMG_5966.jpg

...distribuzione dei ciclidi nel continente messicano.

IMG_5967.jpg

...genere Herichthys

IMG_5968.jpg

...suddivisione del gruppo Cyanoguttatus e del gruppo Labridens

IMG_5970.jpg

...polimorfismo del gruppo Cyanoguttatus

IMG_5972.jpgIMG_5973.jpg

...alcuni dei presenti alla conferenza.

IMG_5974.jpg

JMAAzas....la sua passione per i ciclidi del Messico si sente e si vede...

IMG_5975.jpgIMG_5976.jpg

...domande e risposte in tempo reale...Miles il "traduttore"...


prossimamente il seguito con altre foto...
 

misidori

Amministratore
Il seguito delle foto....

IMG_5977.jpg

...JMAAzas ha sempre le risposte per tutti i quesiti...

IMG_5981.jpg

...JMAAzas...(scusate è uscita girata)...

IMG_5982.jpg

Scheda riassuntiva del gruppo Nosferatus...

IMG_5983.jpg

Il gruppo Vieja..

IMG_5984.jpg

Vieja bifasciata Rio Tulija forma gialla...

IMG_5986.jpg

Vieja breidohri Rio Salado (Chiapas)

IMG_5987.jpg

Vieja melanura Cenote Escondido (Yucatan)

IMG_5988.jpg

Vieja melanura femmina con uova ...Cenote Escondido (Quintana Roo) questa specie scava dei tunnel per la riproduzione o utilizza tronchi d'albero dove ci sono aperture o buchi..

IMG_5989.jpg

Vieja melanura Cenote Escondido (Quintana Roo)....coppia con i piccoli.

IMG_5990.jpg

Vieja melanura Belize river white water lagoon (Belize)....siamo usciti dai confini del Messico per vedere sempre questa specie anche se siamo al confine di sud est del continente ....anche in questa foto si vedono i tunnel che scavano in procinto della riproduzione.

IMG_5991.jpg

Scheda riassuntiva del genere Vieja...


Prossimamente il seguito...
 
Vieja melanura femmina con uova ...Cenote Escondido (Quintana Roo) questa specie scava dei tunnel per la riproduzione o utilizza tronchi d'albero dove ci sono aperture o buchi..

Per chi andasse in vacanza sulla riviera maya i buchi dei synspilys/melanura è facile vederli nei canali di collegamento al mare nella zona delle lagune di chunyaxché e muyil, subito a sud di tulum. Qui ci sono cooperative di pesca tori che vi portano in loco (bellissime anche le orchidee aeree sulle mangrovie con steli lunghi anche più di 3 metri e i piccoli coccodrilli che si nascondono fra le radici delle stesse). Un po' costoso, almeno rispetto al resto del messico dove un giro in barca lo fai per 4 soldi, ma se uno vuole vedere i "buchi" (che sono uno spettacolo) è il posto più facile da raggiungere perché in zona poi hai sempre sassi e fra cenotes e lagune sassose-stromatolitiche sono costretti a deporre sul fondo. Anche il cenote escondido (sempre appena a sud di tulum) è una tappa da non perdere. Sia per il synspilus/melanura molto arancione (nelle vicinanze hai quasi sempre colorazioni gialle) che per il friedrichsthalii che si finge morto o rocio, thorichthys o robertsoni con diverse coppie sempre in riproduzione. Invece spostandosi ai piedi delle montagne le bifasciata gialle del rio tulija sono sicuramente la popolazione più bella della specie, anche se comunque in acquario il giallo non spara fortissimo come sotto il sole del chiapas.

Ciao Enrico
 

misidori

Amministratore
IMG_5992.jpg

Scheda Maskaheros...

IMG_5993.jpg

Distribuzione sul territorio della specie Maskaheros argenteus e Maskaheros regani

IMG_5994.jpg

Habitat Maskaheros

IMG_5995.jpg

Maskaheros argenteus ...uno dei (tanti)miei preferiti.

IMG_5996.jpg

Scheda Maskaheros...

IMG_5997.jpg

Theraps

IMG_5999.jpg

Habitat Theraps...

IMG_6000.jpg

Theraps irregularis

IMG_6001.jpg

Deposizione uova ...coppia di Theraps irregularis...

IMG_6002.jpg

Particolare delle uova di Theraps irregularis...sono invisibili.

IMG_6003.jpg

Scheda Theraps...


Prossimamente il seguito....
 

misidori

Amministratore
IMG_6004.jpg

Habitat Wajpamheros...

IMG_6005.jpg

Evoluzione in atto.....Wajpamheros VS Theraps...

IMG_6006.jpg

Wajpamheros nourissati....

IMG_6007.jpg

Scheda Wajpamheros...

IMG_6056.jpg

Cincelichthys pearsei...

IMG_6057.jpg

Scheda Cincelichthys...

IMG_6058.jpg

Chuco...

IMG_6059.jpg

Distribuzione Chuco intermedium...

IMG_6060.jpg

Scheda Chuco...

IMG_6061.jpg

Kihnichthys...

IMG_6062.jpg

Habitat Cincellichthys...

IMG_6063.jpg

Scheda Kihnichthys...

Scusate ma con i nuovi nomi sono andato in confusione:n022: .......prossimamente il seguito.:3:
 

misidori

Amministratore
IMG_6064.jpg

Paraneetroplus...

IMG_6065.jpg

Paraneetroplus bulleri maschio...

IMG_6066.jpg

Paraneetroplus bulleri adulti...

IMG_6067.jpg

Paraneetroplus bulleri ...femmina con i piccoli.

IMG_6068.jpg

Scheda Paraneetroplus

IMG_6069.jpg

Rheoheros

IMG_6070.jpg

Distribuzione Rheoheros lentiginosus e Rheoheros coeruleus

IMG_6071.jpg

Rheoheros coeruleus

IMG_6075.jpg

Rheoheros coeruleus ...femmina.

IMG_6076.jpg

Rheoheros coeruleus ...particolare il cambiamento di pattern e corteggiamento tra maschio e femmina.

IMG_6077.jpgIMG_6078.jpg

Rheoheros coeruleus (nelle foto piccole)la coppia con i piccoli ed il cambiamento continuo di colore e pattern

IMG_6074.jpg

Juan Miguel Artigas Azas....

.....to be continued
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 1/2021
•Ne ho visti di tutti i colori…(ovvero i Discus all’orientale”) di Francesco Zezza
•Un Malawi “fatto in casa“ di Luca Zucchero
•Lamprologus ocellatus di Denis Lampredi
•I tropici dietro casa di Lorenzo Tarocchi e Nicola Fortini
•Veloci, sempre più veloci. L’evoluzione dei ciclidi del lago Tanganica di Livio Leoni
Arretrati

Alto