• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Impianto osmosi si o no?

Buongiorno ragazzi,

sto pensando ci comprare un impianto osmosi per il mio acquario.
La spesa sarebbe di 50-60€, quindi molto gestibile e facendomi due calcoli, ci rientrerei tranquillamente in 1,2 mesi visto che spendo 20€ al mese di acqua osmotica, più 1 ora almeno di macchina tra andata e ritorno per andarla a prendere.

Ora avrei qualche domanda da farvi,

- posso tranquillamente attaccarlo al rubinetto che ho in terrazzo?
- va tenuto sempre collegato o posso attaccarlo ogni volta?
- ogni quanto va cambiata la membrana, considerando circa 80 litri di h2o prodotti al mese?

Grazie mille e buona giornata
 

Gio2862

Utente
Ciao
Non sono in grado di risponderti ma mi attacco alla Tua domanda perché oggi il mio negoziante mi ha fatto la stessa proposta,avendo al momento grossi problemi per portare 40 LT d'acqua al secondo piano senza ascensore.il tuo calcolo non fa una grinza.e' chiaro che essendo un attrezzatura esigerà della manutenzione.se non ho capito male ha un attacco filettato da 1/2 pollice.
Quello che non mi è chiaro è che c'è gente che utilizza. questo procedimento e molti altri addirittura manco la usano.Quale è il criterio che porta a questa scelta?
Scusa se ho invaso un po' il tuo spazio
 

Sertor

Moderatore
Usare acqua osmotica ha senso se si vogliono allevare specie di acqua tenera e l'acqua del rubinetto è dura, per i rabbocchi dell'acqua evaporata o se l'acqua del sindaco è di qualità scadente ( nitrati o fosfati alti, inquinanti vari...).
Puoi attaccare l'impianto a un rubinetto qualsiasi (alcuni lo hanno attaccato a quello della vasca da bagno), tramite un raccordo apposito. Puoi staccarlo quando vuoi, non deve necessariamente restare sempre in funzione. La quantità di acqua di scarto e la frequenza nella sostituzione dei materiali di consumo è difficile da prevedere, comunque dipende dalla qualità dell'acqua del rubinetto.
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 1/2021
•Ne ho visti di tutti i colori…(ovvero i Discus all’orientale”) di Francesco Zezza
•Un Malawi “fatto in casa“ di Luca Zuccaro
•Lamprologus ocellatus di Denis Lampredi
•I tropici dietro casa di Lorenzo Tarocchi e Nicola Fortini
•Veloci, sempre più veloci. L’evoluzione dei ciclidi del lago Tanganica di Livio Leoni
Arretrati

Alto