• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Chromobotia Macracanthus

Mattege

Utente
Ciao a tutti, dopo una disavventura ho dismesso la vasca "Sud America" e mi sono orientato su una specie che mi è sempre piaciuta esteticamente e di cui sapevo poco, nonostante la vedessi sempre presente nelle vasche dei negozi, il Botia, o precisamente il Chromobotia Macracanthus.
Non starò a dilungarmi sulle caratteristiche di questo pesce essendo la rete piena di ottime schede, cercherò di allevare un piccolo gruppo composto da 5 esemplari giovani.
Ho letto che la specie andrebbe mantenuta in gruppo, dove si formano delle gerarchie, per osservarne i comportamenti ed evitare di storpiarne le caratteristiche.
E' un pesce dalle dimensioni importanti che può raggiungere in cattività i 30cm, la crescita nel primo anno è abbastanza rapida fino ai 12-13cm dopodiché rallenta molto.
Si tratta di una specie tra le più longeve di acqua dolce.
Eviterò di dilungarmi sulla teoria ma cercherò di aggiornare solo in base alle esperienze che farò via via nella mia vasca con i miei esemplari.
Attualmente sono 5, il più grosso sarà circa 8cm, dividono la vasca solo con qualche robusto Loricaride.
Ho solo un esemplare colorazione Sumatra (pinne addominali rosse), gli altri sono colorazione Borneo, (pinne addominali nere).
Dopo qualche giorno di ambientamento sono già meno timidi e durante il pasto, delle frecce impazzite.
Qualche foto ed un video.
86f51cdffa3fdfd6b9f298b62ad911cf.jpg

4de40e6ba9c8b0ecc838f9816ea9ca90.jpg

1708170932a573eec3d42d325783b725.jpg

6b7901c3566e3841bcfb031fb6c519e0.jpg


https://youtu.be/u3uyVov_K-o




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Mattege

Utente
Si più o meno, vorrei aggiungere delle Microsorum da ancorare a qualche radice per rimanere in tema Asia.

e9767ff490e1dbd070b0bdd4f6259561.jpg



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Mattege

Utente
Ciao, somministro stick galleggianti della tropical, pasticche affondanti alla spirulina della Hikari, zucchine e pezzetti di gambero surgelato.
In vasca ho qualche melanoides, ma non le fanno sparire.
I valori sono quelli della mia ottima acqua di rete leggermente ribassati da torba e Catappa.
Ph 7.2 Gh 8 Kh 6


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 
Ultima modifica:

Mattege

Utente
Ciao, ho fatto un breve video in HD
Si può notare un esemplare con la spina suboculare estroflessa.
Ogni mattina lo trovò così, solo lui, poi dopo qualche minuto dall'accensione delle luci, la spina rientra.

https://youtu.be/pcLXmmx-okU


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Mattege

Utente
Insieme a loro ci sono attualmente una femmina di Ancistrus e un giovane Pterygoplichthys Joselimaianus, rimasti dall'allestimento precedente.
Vorrei aggiungere ancora 1 esemplare di Chromobotia, ma lo preferirei ben ambientato e non proprio piccolissimo, (ideale 8-10cm) per questo sto girando nei negozi di cui mi fido per trovare ciò che vorrei.
Mi fermerei qui, anche se sto studiando qualche altra specie compatibile, endemica di Sumatra e Borneo, per la zona medio alta.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Miles

Moderatore
Diversi gourami vengono dall'Indonesia, il famoso Trichopodus leeri (ex Trichogaster) ad esempio!!! ma nache altri meno comuni.
Miles
 

Mattege

Utente
Sono molto belli alcuni Trichopodus, però il gruppo di "Botia", in special modo durante il pasto, mi sembra troppo irruento.
In gruppo non sono i pesci timidi e schivi che si osservano singolarmente.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Miles

Moderatore
Tra i gourami ci sono anche gli Helostoma che non dovrebbero avere problemi, altrimenti ci sono molti barbi molto belli, ma forse meno interessanti.
Non conosco bene i Channa, ma penso siano legati al fondo e potrebbero disturbare i botia.
 

Mattege

Utente
I Channa tropicali che non abbiano bisogno di un periodo di basse temperature diventano troppo grossi e non mi fido sulla convivenza, inoltre popolano acque basse e prive di corrente, diversi anni or sono li ho tenuti.
Grazie per i consigli, intanto studio [emoji6]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

misidori

Amministratore
Eviterei Channa...e anche pesci lenti o con pinne lunghe anche gli anabantidi,forse ci vedrei bene un gruppo di ciprinidi...Barbus,Puntius,ecc...perchè no un gruppo di B.tetrazona?Un gruppo di Puntius denisonii?:1:
 
Mi fermerei qui, anche se sto studiando qualche altra specie compatibile, endemica di Sumatra e Borneo, per la zona medio alta.

A livello alimentare adatti a competere con i botia ci sono molti barbi. In quelle zone è pieno ma anche se non sono di borneo o sumatra vanno bene lo stesso. Il problema potrebbe essere la taglia perché quando i botia crescono (in acquario comunque ci mettono tantissimi anni) si mangiano i pesci piccoli. Se i botia rimangono nani (come succede nel 90% dei casi) vanno bene pure le rasbora non piccolissime tipo la sarawakensis. Poi comunque in quelle acque ci sono centinaia di specie di pesci e puoi spaziare dai palla alle anguillette, se riesci ad avere un metodo di alimentazione completo. I channa li eviterei perché sono pesci comunque malmostosi e possono creare molto disturbo e stress in vasca.

Ciao Enrico
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 3/2021
• Nanochromis transvestitus (Roberts & Stewart, 1984) Un nano colorato e affascinante del Congo di Michel Keijman
• Tropheus: guida pratica all’allevamento e alla riproduzione di Mauro Parimbelli

Arretrati

Raduno AIC 2021

Alto