• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

E sempre fantastico vederli con la prole

Vixxx

Utente
Si è vero...sono pesci fantastici. Hanno tutte le caratteristiche che li rendono appetibili: sono robustissimi, si adattano a qualsiasi condizione in acquario e si riproducono molto facilmente. Ricordo che sono stati i primi pesci che ho avuto in assoluto in acquario e vederli riprodurre è stata una delle emozioni più forti in questi hobby, anche ora che a distanza di anni ne ho viste un pò di tutti i colori!!:2:
 

Walsim

Utente
È vero anche io la prima volta avevo 16 anni acquario 80 lt costruito da solo filtro interno autocostruito risorse pochissime ....alghe non ti dico neanche quanteOhoh....insomma le prime esperienze in cui si facevano prove esperimenti e tanti danni .....nonostante tutto quei due deposero le uova e appena usciti i piccoli passai la notte a vederli era il primo successo in acquariofilia ...a distanza di tanti anni ho preso una vasca solo per loro piccolina perché 60 lt ...ma non potevano mancare Heheheheh tra le altre cos'è questa volta non sono di allevamento ci è voluto un po' per trovarli originari ma alla fine ci sono riuscito ...e la differenza è abissale intanto non si ambientano con facilità e dopo molto tempo quando ti avvicini alla vasca sono molto diffidenti ma anche i colori sono più intensi ....insomma molto diversi dagli allevati che si trovano comunemente ...il mio rivenditore che li ha trovati ora vuole tutta la prole ....per rivenderli in cambio di qualche accessorio ..meglio di niente:104:
 

Vixxx

Utente
Che intendi che sono originari? Intendi wild...ovvero prelevati direttamente dal loro ambiente naturale?
 

Walsim

Utente
Si esatto ...esattamente da Benin city a Delta del Niger visto io personalmente la veridicità della provenienza il mio amico negoziante è uno dei più forti credo a livello Italia nella ricerca di pesci particolari che si fa pagare profumatamente .....lo trovi anche su internet si chiama oceano blu a Viterbo e anche su Facebook ....tempo fa aveva delle piante che si trovano con difficoltà anche su internet ma sono state acquistate da un ingrosso tedesco non ho fatto in tempo ..inoltre ciclidi davvero introvabili lui li trova è un. Fenomeno come fa non lo so ma ci riesce prova a dare un occhio sul suo sito
 

Walsim

Utente
Calcola che il maschio e lungo circa 15 cm più della media a circa due anni di età peso piccolissimo 5/6cm circa
 

Walsim

Utente
Qualche giorno fa aveva una specie fantastica i nanochromis parilus e la prima volta che li vedevo non particolarmente colorati ma davvero strani
 

Vixxx

Utente
Conosco bene oceano blu...chiedevo solo perchè io non sono molto incline al discorso dei wild...prelevare soggetti presenti in natura per portarli in cattività non mi entusiasma...preferisco non alimentare discorsi e canali del genere...ma sono considerazioni personali, non voglio fare la morale a nessuno...:104:
 

Walsim

Utente
Aspetta non confondiamo le cose di sicuro non va bene prelevare specie in natura ma io lo feci per il motivo che non si parla di una specie rara o in estinzione ma bensì il contrario ...che poi lui lo faccia è affar suo ,con me la fatto per il motivo che ti ho detto non è una specie rara ma tutto ciò che pubblicizza non è Wild ma specie allevate anche da acquariofili di tutto il,mondo a differenza di gran parte di tutti i negozi sul territorio che riempiono le loro vasche con pesci rossi guppy blak molly è poco altro lui è fornito di pesci anche particolari ma di provenienza regolare ....le piante cui parlavo sopra sonomsi rare ma di sicuro ancora per poco visto che sono state acquistate all'ingrosso da un riproduttore che ben presto le metterà sul mercato ...io per raro intendo difficile da trovare per il motivo che dicevo sopra non wild .........per me disse di poterlo fare perché si parla di una specie molto diffusa
 

Vixxx

Utente
Guarda...ripeto...non voglio fare la morale a nessuno...ma il fatto che una specie non sia "rara" o a rischio estinzione secondo me non giustifica il fatto di prelevarla dall'ambiente naturale e condannarla alla cattività...per quanto ci sforziamo a dare le condizioni migliori in acquario, rimane sempre un sistema chiuso e sicuramente non preferibile ad una vita naturale nel loro habitat...io rimango della mia idea e per quanto mi riguarda continuo a preferire pesciolini di allevamento...anzi, ti confesso che spesso effettuo riproduzioni nei miei acquari e regalo i pesci nati proprio per evitare discorsi del genere...mi piace pensare che per ogni pesciolino che regalo c'è n'è uno che si salva nel suo ambiente naturale...ma ripeto...sono mie considerazioni e non è assolutamente detto che altri devono pensarla come me...tutto qui...;)
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 3/2021
• Nanochromis transvestitus (Roberts & Stewart, 1984) Un nano colorato e affascinante del Congo di Michel Keijman
• Tropheus: guida pratica all’allevamento e alla riproduzione di Mauro Parimbelli

Arretrati

Raduno AIC 2021

Alto