• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Filtro esterno anomalo da riavviare

Walsim

Utente
Buongiorno a tutti ,avrei bisogno di un chiarimento visto che in rete ho sempre trovato pareri discordanti ...circa due anni fa ho comprato un filtro esterno NEWA ...dopo l'acquisto mi sono reso conto che il sistema di filtraggio era teoricamente per me al contrario ..così decisi di comprare un askoll..e fini la storia ....
Nel mio rio 250 utilizzo il filtro esterno che sappiamo tutti non essere eccezionale sopratutto se la vasca contiene diversi pesci (in questo caso mbuna) ed è un po' di tempo che penso di mettere il filtro esterno di cui parlavo sopra che la casa da per 400 lt.....ora il problema è:
I cestelli sono tre molto capienti ,ma se metto i cannolicchi sotto e la filtrazione meccanica sopra rischio di intasare di sporcizia i can. Al contrario dovrei fare la manutenzione spessso e togliere ogni volta il biologico .
Io vorrei procedere mettendo spugna grana grossa e sopra media nel,secondo cestello (il centrale) e poi inserire la parte meccanica ..pensate possa andar bene ?
 

Sertor

Moderatore
Nei filtri askoll la parte meccanica è svolta dalle spugne poste lateralmente. Il resto dei materiali è, a mio avviso, da disporre nel modo previsto dalla casa costruttrice: se hanno progettato il filtro in un certo modo una ragione ci sarà ;) . Da evitare spugne o altri materiali fini nei cestelli, servono solo a rendere più frequente la manutenzione. Ho montato un pk300 da un mio amico più di un anno fa e non l'abbiamo ancora aperto.
 

Walsim

Utente
Il fatto è che un NEWA marca che non conoscevo bene me stata consigliata dal rivenditore ...io lo montato come previsto ma non ci sono spugne nel primo passaggio ma direttamente i cannolicchi ......mi spiego cilindro contenitore tre cestelli l'acqua che entra dall acquario viene spinta in baso dove incontra per primi i cannolicchi poi le spugne grossa e fina il terzo per carbone spugna resina ecc ...il punto era che i cannolicchi si sporcano molto non avendo un passaggio di spugna come nellaskoll alcuni dicono che non succede nulla anzi più è sporco e meglio è ... altri dicono che i batteri ne risentono con la sporcizia ...chi a ragione secondo te
 

Sertor

Moderatore
Scusa, avevo capito male. Comunque gli Eheim usano lo stesso sistema, ne ho due da diversi anni e vanno benissimo, montati come indicato dalla casa. Il flusso d'acqua impedisce il deposito di sporco grossolano fra i cannolicchi, avere materiale filtrante meccanico solo alla fine del processo limita la ordita di portata per attrito e limita il ritorno di fanghi in vasca, lo svantaggio è che forse si intasa più velocemente. Gli Eheim, che lavorano nello stesso modo, li pulisco comunque una volta ogni 6-8 mesi., quindi non spessissimo. Aggiungere materiali come spugne o (peggio) fibra di perlon aumenta gli attriti e diminuisce la portata fin da subito, quindi monterei il filtro in modo standard.
 

Walsim

Utente
Grazie mille Sergio oggi lo metto in funzione in maniera standard e se si sporcano. Cannolicchi poi vedremo...la marca e newa comunque simile a Eheim come funzionamento lo monto come da casa
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 3/2021
• Nanochromis transvestitus (Roberts & Stewart, 1984) Un nano colorato e affascinante del Congo di Michel Keijman
• Tropheus: guida pratica all’allevamento e alla riproduzione di Mauro Parimbelli

Arretrati

Raduno AIC 2021

Alto