• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Ophtalmotilapia

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Miles

Moderatore
Ciao a tutti, vorrei tornare ad una vecchia passione, ma in giro si trova davvero poco.
Qualcuno sta allevando ventralis o nasuta (gold o tiger)?
Vorrei partire con un gruppetto di giovani.
Miles
 

Miles

Moderatore
In realtà la mia era più curiosità di capire chi li alleva, negli ultimi anni ho l'impressione che siano spariti
 

cyatide

Moderatore
Paolo Salvagiani...storicamente...

Ho, da secoli, O. boops Nkondwe (2m/4f) ma da anni non tengono più e quindi niente piccoli (per altro 3 delle femmine sono molto vecchie mentre i maschi sono bellissimi), poi, dall'estate scorsa, ho ex heterodonta, ora paranasuta, Kigoma giovanili di 6-8 cm regalatemi da Enzo (forse 3m/4f).

PS) anch'io farei la voglia alle nasuta Kipili...
 

Miles

Moderatore
Cavoli, qualche anno fa Gianni aveva spesso le Kipili.
Un'altra varietà che ho tenuto e che mi piacerebbe ritrovare è la ventralis Kambimbwa

le heterodonta le eviterei
 

Miles

Moderatore
Sei troppo gentile, non ti priverei mai delle longiventralis, ma neanche delle heterodonta.
Queste ultime erano comunissime a Kigoma, invece le ventralis molto rare, il che dimostra il vecchio adagio:

se sono robusti e si riproducono molto, allora sono grigi
 

Giuseppe Bari

Socio AIC
io chiederei a Roberto Barbuti...i suoi Tropheus sono una manna dal cielo...tosti, belli e si riproducono a catena...magari se gli consigliamo di fare una vasca per le Ophtalmotilapia e dintorni...potremmo attingere alle sue riproduzioni:104::2:
 

cyatide

Moderatore
Ecco un paio di esemplari che ho tenuto un bel po' di tempo fa:

fullsizeoutput_16f3.jpeg fullsizeoutput_16f5.jpeg
Queste avevano un bel naso!

la prima è una "tiger" di provenienza sconosciuta, probabilmente Chimba o Moliro;

la seconda fu pescata nei pressi di Maswa (Tanzania) e inviata a Leonde da Leonardo Denti una dozzina di anni fa quando era ancora socio di Gianni.
Forse non a caso, questa variante era ancora sconosciuta in Europa.
 
Ultima modifica:
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 1/2021
•Ne ho visti di tutti i colori…(ovvero i Discus all’orientale”) di Francesco Zezza
•Un Malawi “fatto in casa“ di Luca Zuccaro
•Lamprologus ocellatus di Denis Lampredi
•I tropici dietro casa di Lorenzo Tarocchi e Nicola Fortini
•Veloci, sempre più veloci. L’evoluzione dei ciclidi del lago Tanganica di Livio Leoni
Arretrati

Alto