• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Piano Alimentare

Haran Banjo

Utente
Ciao a tutti
Come da titolo vorrei realizzare un piano alimentare su consiglio per queste specie che ormai convivono da anni tra di loro nella vasca in foto da 1200 lt autocostruita con filtri umbri
Le specie sono :
Andinocara Rivaltus
Astronotus Ocellatus
Ciclasoma Octofasciatum
Attualmente come alimentazione uso:
Stik Tropical Arowana
UGF Premium Gammarus

Vorrei qualche consiglio che integri la dieta già esistente.
Grazie a chi risponderà.
 

Allegati

  • IMG_20210228_154830.jpg
    IMG_20210228_154830.jpg
    1,2 MB · Visite: 10
Ciao, come alimenti secchi potresti anche vedere la linea Hikari- JBL che producono ottimo cibo di qualità da alternare al Tropical. Diciamo che hai in vasca ciclidi " di bocca buona" e potresti valutare anche del cibo come gamberetti decongelati (io uso i non precotti) o freschi che puoi congelare.
Sicuramente mangerebbero anche i classici "latterini" pesci di acqua dolce decongelati e polpa di cozze.
 
Ciao misidori e grazie per i primi consigli di cui ne farò uso e tesoro, avevo pensato anche a tarme della farina i così detti caimanida da dare ogni tanto.
Ho un altra domanda però che non riguarda prettamente l alimentazione.
Ho integrato in una vasca a parte degli esemplari più piccoli da inserire ma Sono davvero piccoli dai 3/4 ai 5/6 cm ora sono in un 80 lt filtro ad aria e stanno bene li.. Solo che li vorrei mettere con gli adulti ma la vera paura è che diventino cibo vivo.
Nonostante questo ho delle alternative:
Quando cresceranno un pelino in piu posso spostarli in una 120 lt sono una decina di esemplari in toto salvo che restino tali.
L altra alternativa è allestire un altra 1200 lt che ho già e farli crescere li dentro e con il tempo inserire gli adulti nella nuova vasca e destinare l altra ad altri progetti.
Ultima Alternativa meno piacevole e farli crescere un po' ancora e poi infilarli con gli adulti che purtroppo sono già delle vere bistecche con delle bocche da paura.
Pareri🤔
 
Beh come insetti ci sono molte alternative, un tempo allevavo anche i grilli oltre che per i rettili anche per i pesci. Non ho mai usato i caimani , forse le larve della farina andrebbero bene.
Possono anche andare bene i vermi di terra piccoli quelli usati per l'innesco.
Per quanto riguarda la tua seconda questione direi di non inserire pesci ora perchè li vedrebbero sicuramente come cibo vivo , sono troppo piccoli.
Comunque l'alternativa di farli crescere nel 120 litri va bene, poi valutare anche il 1200 lt ...sicuramente crescerebbero velocemente.
Inserirli ora con gli adulti farebbero una brutta fine.
 
Alla fine ho optato per far crescere i piccoli prima nel 80 poi nel 120 e poi allestire il 1200 e metterli tutti insieme.
Per il cibo resta il Tropical Stick i gamberetti esiccati latterini che ho preso da negozio surgelati e stavo valutando qualcosa della Hikari.
 
Alla fine ho optato per far crescere i piccoli prima nel 80 poi nel 120 e poi allestire il 1200 e metterli tutti insieme.
Per il cibo resta il Tropical Stick i gamberetti esiccati latterini che ho preso da negozio surgelati e stavo valutando qualcosa della Hikari.
Bene ottimo progetto! Della Hikari ho testato gli stick ed altri pellet per ciclidi e sono di ottima qualità.
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 3/2023
• Tropheops sp. ‘macrophthalmus chitimba’ Chitimba Bay Deep, un giallo alternativo di Mattia Picciolo
• Il Belgio e il cuore dell’Africa – una visita al MRAC, Musée Royal de l’Afrique centrale di Enea Parimbelli
• La micobatteriosi nei pesci d’acquario, un problema complesso. di Gianpiero Nieddu
Arretrati

Indietro
Alto