• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Probabile Ictyo

pancho2018

Socio AIC
Questa mattina ho notato dei punti bianchi sulla testa e coda del mio maschio di taeniolatus, leggendo un po' quì sul forum a titolo precauzionale, ho portato la temperatura verso i 28° spegnendo la luce e trattando con protazol, in più ho inserito anche una pompa di movimento con all'interno un'aereatore di quelli porosi.
Leggendo le istruzioni del protazol parlano di 24 senza cibo e luce dopodiché cambio acqua del'80% per poi filtrare con carboni attivi il secondo giorno per togliere residuo del medicinale.
Pensate possa bastare come trattamento?
Non vedo Inappetenza nel soggetto in questione e neanche negli altri ospiti...
 

pancho2018

Socio AIC
Piccolo aggiornamento, i pesci non annaspano come indicato dal bugiardino, evidentemente la pompa fa il suo lavoro di ossigenazione, nessun sfregamento e sul soggetto in questione rimangono solo un paio di puntini in zona occhio... saranno cascati?
 

livleo

Presidente AIC
Membro dello Staff
Strano che i ciclidi prendano l'Ichthyo, in genere sono resistenti a questa malattia. Facci sapere come prosegue.

Piccolo aggiornamento, i pesci non annaspano come indicato dal bugiardino, evidentemente la pompa fa il suo lavoro di ossigenazione, nessun sfregamento e sul soggetto in questione rimangono solo un paio di puntini in zona occhio... saranno cascati?
 

pancho2018

Socio AIC
Strano che i ciclidi prendano l'Ichthyo, in genere sono resistenti a questa malattia. Facci sapere come prosegue.

Dici che potrebbe essere altro?
Adesso gli son cascate anche le ultime vicino l'occhio destro, ho agito in via precauzionale, leggendo che il forum e non potendo comunque isolare il soggetto la vasca è piena non volevo rischiare di dover trattare uno stadio più avanzato.
Da bugiardino alle 21 dovrei svuotare la vasca dell'80% e iniziare a filtrare con carbone attivo, pensi sia troppo il valore dato dalla SERA considerando che parliamo sempre di 600Lt?
 

pancho2018

Socio AIC
nuovo aggiornamento, 4 ore filtraggio carboni attivi fatti, 80% vasca svuotata inserito in filtro nuovi batteri depuranti NITREVEC della sera e speriamo bene!!!
 
Strano che i ciclidi prendano l'Ichthyo, in genere sono resistenti a questa malattia. Facci sapere come prosegue.

In effetti nei ciclidi capita proprio raramente e gli unici che possono avere seri problemi sono le crenicichla che hanno scaglie molto piccole. A me è successo una volta al ritorno dall'uruguay con degli australoheros ma erano pesci che erano rimasti 4 ore nella neve all'aeroporto di barajas e poi comunque dopo una settimana si riproducevano tranquillamente.

Ciao Enrico
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 3/2021
• Nanochromis transvestitus (Roberts & Stewart, 1984) Un nano colorato e affascinante del Congo di Michel Keijman
• Tropheus: guida pratica all’allevamento e alla riproduzione di Mauro Parimbelli

Arretrati

Raduno AIC 2021

Alto