• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Tanganika da 5 stelle Michelin

livleo

Presidente AIC
Membro dello Staff
Mi pare che questa discussione stia proseguendo verso temi che esulano dallo scopo del forum. Siamo qua per parlare di pesci, imparare e aiutare per quanto possibile. Chiedo quindi di riportare la discussione sui binari della gestione della vasca. Se ci mostri la vasca saremo ben contenti di proseguire la discussione.
 
Buongiorno a tutti, buongiorno presidente. Vi volevo aggiornare sulla situazione della mia vasca. Per motivi di salute ho potuto dare da mangiare ai pesci solo ogni 3 giorni e ho ripreso la regolare nutrizione una volta al giorno da lunedì. I valori dell acqua erano ok e devo dire che i pesci riuscivano a convivere abbastanza bene ognuno aveva la propria zona, solo che ieri mattina ho trovato uno dei due syno morto. Ieri sera ho effettuato un piccolo cambio d acqua( 25 litri), pulito il vetro, sostituito tutti i filtri e spugne e ho reinserito biocondizionatore, attivatore batterico e sali il tutto nelle quantità indicate per i litri di acqua cambiati. Stamattina all arrivò in ufficio ho trovato tutti e due gli xeno morti, il maschio era stato già quasi interamente mangiato dalle lumache. Con enorme dispiacere ho provveduto a rimuoverli. Peccato stavano cominciando a prendere un po’ di colore e fino a ieri stavano bene. Comunque ho notato anche che i tricolori nuotano un po’ di lato sembra a fatica. Ho sentito il negoziante mi ha detto di fare un test e questi sono i risultati.
PH = 8
KH = 8/9
GH = 16/17
No2 = 0
Mi ha detto che secondo lui vanno bene e che sta pensando a una possibile batteriosi?
Non so nemmeno cosa sia e non so come sia potuto possibile e se quello che dice possa essere fondato.
Grazie e aspetto notizie.
Ps Presidente volevo dirle che non voglio né i soldi ne essere cancellato, sicuramente più avanti mi piacerebbe che questo post venisse cancellato per non lasciare questo brutto episodio che contamini questo sito per il resto tutto ok.
Grazie e buona giornata a tutti.
 

cyatide

Moderatore
Mah, è sempre difficilissimo fare diagnosi ancor più se non si ha la possibilità di esaminare i pesci.
I valori dell'acqua sembrerebbero Ok... la temperatura?
Non mi sorprendere più di tanto che siamo morte le Xeno (tutti gli Ectodini sono molto più delicati dei Tropheini o dei Lamprologini), ma i Synodontis sono fra i più rustici, a meno che non si tratti di Icthyophtiriasi...
 

livleo

Presidente AIC
Membro dello Staff
Buongiorno a tutti, buongiorno presidente. Vi volevo aggiornare sulla situazione della mia vasca. Per motivi di salute ho potuto dare da mangiare ai pesci solo ogni 3 giorni e ho ripreso la regolare nutrizione una volta al giorno da lunedì. I valori dell acqua erano ok e devo dire che i pesci riuscivano a convivere abbastanza bene ognuno aveva la propria zona, solo che ieri mattina ho trovato uno dei due syno morto. Ieri sera ho effettuato un piccolo cambio d acqua( 25 litri), pulito il vetro, sostituito tutti i filtri e spugne e ho reinserito biocondizionatore, attivatore batterico e sali il tutto nelle quantità indicate per i litri di acqua cambiati. Stamattina all arrivò in ufficio ho trovato tutti e due gli xeno morti, il maschio era stato già quasi interamente mangiato dalle lumache. Con enorme dispiacere ho provveduto a rimuoverli. Peccato stavano cominciando a prendere un po’ di colore e fino a ieri stavano bene. Comunque ho notato anche che i tricolori nuotano un po’ di lato sembra a fatica. Ho sentito il negoziante mi ha detto di fare un test e questi sono i risultati.
PH = 8
KH = 8/9
GH = 16/17
No2 = 0
Mi ha detto che secondo lui vanno bene e che sta pensando a una possibile batteriosi?
Non so nemmeno cosa sia e non so come sia potuto possibile e se quello che dice possa essere fondato.
Grazie e aspetto notizie.
Ps Presidente volevo dirle che non voglio né i soldi ne essere cancellato, sicuramente più avanti mi piacerebbe che questo post venisse cancellato per non lasciare questo brutto episodio che contamini questo sito per il resto tutto ok.
Grazie e buona giornata a tutti.
Va bene.
Lascio ancora per qualche giorno la discussione poi procedo alla cancellazione come richiesto. Puoi iniziarne un'altra quando vuoi.
Anche secondo me i valori sono a posto. La temperatura? Le Xenotilapia non sono i pesci più adatti con cui iniziare. Prova con dei Lamprologini.
 
Buongiorno anche il secondo syno è morto ieri pomeriggio. Allora mi sono accorto che su qualche pesce ci sono dei puntini bianchi nuotano a fatica e si strusciano allo rocce come se avessero prurito. Sono corso in negozio e mi ha detto che hanno preso l ictiopatosi. Mi ha dato delle gocce che devo dare per due giorni e poi fare un cambio d acqua importante almeno 100 lt. Ieri appena messo le gocce hanno fatto l acqua tutta blu. Non so cosa pensare. Come è potuto succedere. Che malattia è? Come l hanno preso? Il negoziante mi ha consigliato giusto? Per quanto riguarda la temperatura sono sempre sui 26/27c*. Non so davvero come sia successo in due giorni 4 pesci mori. 2 syno e i 2xeno. Eppure sono stato. Molto attento ai valori dell acqua facevo un test ogni due giorni. Grazie a tutti buona giornata
 
Allora per essere più preciso le macchie bianche e questo comportamento li ho notati solo sul guppy e i neon che avevo all inizio presi per far maturare il filtro. Sui pesci del Tanganica non ho notato anomalie apparte come vi ho detto che i tricolor l altro ieri mi sembravano nuotassero un po’ di lato. Ma ad oggi sembra tutto ok per i Ciclidi. Non mi spiego la morte dei pesci, o meglio i due xeno anche se la sera prima stavano in perfetta salute posso attribuire che sono troppo delicati ma i due syno? Non so davvero come spiegarmelo. Credo di essere stato attento a tutto.
 

livleo

Presidente AIC
Membro dello Staff
Buongiorno anche il secondo syno è morto ieri pomeriggio. Allora mi sono accorto che su qualche pesce ci sono dei puntini bianchi nuotano a fatica e si strusciano allo rocce come se avessero prurito. Sono corso in negozio e mi ha detto che hanno preso l ictiopatosi. Mi ha dato delle gocce che devo dare per due giorni e poi fare un cambio d acqua importante almeno 100 lt. Ieri appena messo le gocce hanno fatto l acqua tutta blu. Non so cosa pensare. Come è potuto succedere. Che malattia è? Come l hanno preso? Il negoziante mi ha consigliato giusto? Per quanto riguarda la temperatura sono sempre sui 26/27c*. Non so davvero come sia successo in due giorni 4 pesci mori. 2 syno e i 2xeno. Eppure sono stato. Molto attento ai valori dell acqua facevo un test ogni due giorni. Grazie a tutti buona giornata
L'Ichthyoftiriasi non è una malattia che generalmente i ciclidi contraggono nonostante i parassiti siano solitamente presenti in vasca. Se la temperatura è rimasta stabile la malattia non insorge. O in ufficio è saltata la corrente per lungo tempo oppure quando effettui i cambi d'acqua utilizzi acqua troppo fredda e la temperatura scende troppo (oltre i due gradi centigradi che i pesci ben acclimatati sopportano). Non ricordo più di che volume è la tua vasca.
 
Allora la vasca è 240 lt. La corrente sicuramente no perché ho l allarme e mi avrebbe avvisato. Ricapitolando venerdì mattina ho trovato il primo syno morto, la sera ho effettuato cambio d acqua circa 25 litri cambiato le spugne del filtro compreso il carbone, inserito biocondizionatore sali e batteri ( il barattolo con il tappo rosso per capirci) ho aspettato un paio d ore per vedere che stessero tutti bene e sono andato a casa. La mattina cioè ieri ho trovato i due xeno morti. Il pomeriggio ho trovato l altro syno morto e ho notato quella malattia nel guppy e neon. Ora non so se le cose possono essere correlate, oppure ho fatto qualche errore nel cambio d acqua. Effettivamente la temperatura dell acqua che ho inserito era molto più fredda rispetta all acquario però solo 25 litri il termometro è sceso di appena un grado. Grazie per l interessamento.
 

mamo96

Utente
Che filtro hai? Secondo me purtroppo l'aver sostituito completamente i materiali filtranti non è stato un bene, anzi. I cambi parziali/di intervento poi dovrebbero attestarsi almeno su un 30% del volume, 25 lt su 240 non sono gran cosa.
I prodotti con batteri poi spesso non garantiscono una immediata funzionalità del filtro, cosa che secondo me le xenotilapia hanno subito molto. Strano comunque che il primo morto sia un synodontis. Come ha detto giustamente Paolo sono abbastanza rustici e sopportano di più stressor vari.
Il mio timore è che il filtro non sia ripartito a dovere e qualcosa è stato trasmesso come dici dai pesci "starter" ai ciclidi (synodontis). Le xeno secondo me invece non hanno sopportato bene la riduzione della componente biologica del filtro. Diagnosi senza foto/video rimangono comunque difficili. Tieni monitorata la situazione e aggiornaci.
edit: leggo ora che i valori dell'acqua sono a posto, non rimane che sperare che le cure facciano la loro parte
 

Nene

Moderatore
Mia ipotesi su cosa possa essere successo:
- Quando hai buttato dentro tutti i cilclidi assieme il carico organico per il filtro e' cresciuto di botta e parecchio (1 guppy e 2 neon, pesci da pochi cm, rispetto a 17 ciclidi che per quanto giovani sono piu' grossi e sporcano di piu' di neon e guppy)
- la vasca era si matura (come dimostrano i test no2 a 0) ma la flora batterica instauratasi era abbastanza per reggere "solo" i 3 pesci "starter"
- quindi probabilmente hai avuto un picco di no2/nh4 che non hai rilevato perche' poi il filtro si e' adeguato, i batteri nitrificanti in presenza di abbondanti sostanze azotate si replicano velocemente, e possono far sparire il picco anche dopo relativamente poche ore/giorni
- a quel punto pero' il nh4 ha già' fatto il danno (irrecuperabile) alle branchie dei pesci, e i pesci muoiono dopo, quando testando l'acqua sembra tutto a posto
- mettici anche che i pesci che hai messo per far maturare la vasca magari si son portati dietro qualche parassita tipi Ichtyo... e la frittata e' fatta

altri dubbi:
- So che usi acqua osmosi per i cambi. Come la prepari? la butti dentro fredda e "tenera" nell'acquario direttamente e poi aggiungi i sali e biocondizionatore direttamente li?
- Idealmente dovresti fare il cambio acqua con acqua a temperatura giusta, e ancor meglio se gia' preparata coi sali in una tanica per portarla ai valori giusti. Cosi' scongiuri il rischio di sbalzi di temperatura e salinità' che possono causare shock osmotico e termico ai pesci. Pesci sensibili come le xeno possono subire molto questo tipo di stress
- a me non piace, per i motivi di cui sopra, avviare le vasche coi pesci. Reputo il metodo "senza pesci" molto meglio, piu' etico, sicuro, e testabile. Ormai questa volta e' fatta, ma la prossima vasca che avvii consideralo... anche se devo trovare ancora un negoziante che lo consigli!!!
Visto che sei socio puoi leggerti un vecchio articolo che avevo scritto in merito al "fishless cycling" sul nostro bollettino AIC.
e' nel numero di settembre 2013 https://www.aiconline.it/bollettini/431-2013.html
 
Buonasera Nene innanzitutto volevo ringraziarti per l interessamento e volevo farti i complimenti per l interessante articolo che ho letto molto volentieri. Allora da profano credo che hai analizzato perfettamente quello che è potuto accadere in acquario e mi ha convinto molto la tua tesi sugli xeno. Però non mi spiego i syno, secondo te potrebbero aver risentito la stessa cosa? Venerdì era il primo cambio d acqua che effettuavo da quando ho messo i pesci, e si purtroppo ho inserito l acqua del cambio alla temperatura ambiente e tenera. Ho inserito successivamente biocondizionatore, sali e batteri. Un altro errore che forse ho commesso è stato cambiare tutte le spugne grana fine grana grossa carbone e ovatta. Ogni quanto vanno cambiate le spugne? Mi hanno detto una volta al mese tranne il carbone ogni due. Però leggendo il tuo articolo mi sorge un dubbio, visto che le spugne ospitano un grande numero di batteri essenziali per il filtro biologico non subisce un danno l acquario a sostituirle? Mi sento in colpa per i pesci morti, avevo paura che sarebbero morti per causa degli helliantus e invece l errore l ho commesso io. Parlo per gli xeno perché i syno in teoria avrebbero dovuto tollerare anche qualche errore maldestro. Aspetto consigli sul metodo corretto per la manutenzione, cambi d acqua e filtri con tempi e modalità. Grazie e buona serata a tutti
 

mamo96

Utente
Ciao,
Il filtro va toccato il meno possibile. Di solito intervieni sulla parte meccanica (spugne più grandi) e basta, quando perde evidentemente di portata il flusso immesso in vasca. Cannolicchi e eventuali altri materiali (ceramiche porose, bioballs ecc) in cui risiede la maggior parte dei batteri va lasciata com'è. Se rimuovi tutti i materiali una volta al mese è come dover far ripartire il filtro praticamente da zero.
Io cambierei il 30% del volume ogni 10/14 giorni a seconda del filtraggio che hai (il filtro è interno o esterno? portata della pompa?) e per il filtro mi comporterei come detto sopra. Conta che chi ha filtri esterni se la cava alla grande con una manutenzione ogni 6 mesi (che è già tanto).
Altra cosa, ad aggressività come sei messo in vasca? le xeno son anche pesci che si stressano facilmente. i pesci mangiano tutti?
 
Buongiorno, allora l acquario è un juwel 240 litri con filtro interno in dotazione di fabbrica. Si i pesci mangiano tutti e per ora l aggressività è sottocontrollo. Gli xeno erano infastiditi poco anzi avevano trovato un angolo dove nessuno gli rompeva le scatole e mangiavo regolarmente. Ok allora cambio il 30 per cento ogni due settimane e cambio le spugne solo quando necessario. Grazie e buona giornata.
 

Nene

Moderatore
Concordo con quanto detto da mamo. Cambiar le spugne (o lavarle) va bene per evitare intasamenti/diminuzione di flusso del filtro ma probabilmente:
1) lo hai fatto in un momento in cui ha fatto piu' male che bene. Gia' probabilmente era in atto un picco (magari dovuto anche alla decomposizione parziale del syno morto per primo?) e togliendo altri batteri cambiando le spugne non hai aiutato il filtro
2) Hai fatto male a cambiare tutti quei materiali in blocco assieme. Se cambi una spugna alla volta, a rotazione (una volta ovatta, una volta spugna grossa, una volta la fine), le altre che non tocchi (oltre alla parte biologica che e' bene non toccare comunque) aiutano il filtro a tenere botta meglio
3) forse il primo syno e' morto per ichtyo (mi sembra Paolo suggerisse che i sono son resistenti... a meno che non abbiano l'ichtyo) e il fatto che tu non lo abbia tolto subito ha permesso alla decomposizione di partire, aumentando il carico di sostanze azotate gia' alto per l'inserimento dei 17 pesci nuovi
4) le Juwel son belle vasche con ottimo rapporto qualità'-prezzo. Son molto popolari. Il filtro standard pero' e' di solito un po' scarsino e tanti ciclidofili (i ciclidi son pesci che sporcano di piu', e mediamente hanno bisogno di un buon filtraggio rispetto alla media dei pesci da acquario "di comunità") lo sostituiscono con un esterno, o meglio ancora aggiungono un altro filtro in aggiunta al juwel di serie.
5) I cambi acqua con acqua "a temperatura ambiente" non dovrebbero essere un problema. Se per temperatura ambiente si intende ambiente interno IN CASA (20-21 gradi? 19 al minimo?). Mi pare pero' che per abbassare di 1 grado netto la temperatura in vasca, cambiando 25 litri su 240 (arrotondiamo al 10%?) ci voglia acqua ben piu' fredda dei 21 gradi ipotizzati.

un rapido conto

salta fuori che devi aver usato acqua a 16.5 gradi o meno... ecco questa forse e' un po' freddina... specie se poi ti metterai (come giustamente suggerito) a fare cambi un po' piu' abbondanti del 10%
 
Buonasera a tutti credo che siete riusciti a fare un analisi perfetta di ciò che è successo e vi ringrazio delle spiegazione. Hai ragione Nene era Più fredda l acqua del cambio. Adesso mi organizzo con un termostato da inserire nelle taniche di acqua e tratteró l acqua prima di inserirla in vasca. Farò inoltre i cambi delle spugne come mi avete suggerito. Grazie a tutti per i consigli e vi terrò aggiornato nei prossimi giorni sulla situazione così magari mi consigliate se è il caso di inserire un altra coppia di syno oppure no. Buona notte 🌑:sleep::sleep::sleep:
 

Nene

Moderatore
Come va? nessun altra perdita spero. C'e' effettivamente ichtyo in vasca alla fine? altri pesci affetti?
Spero sia tornato tutto alla normalita'
 
Ciao Nene e grazie per l interessamento. Si c era effettivamente e siamo riusciti a guarirla con il medicinale. Per ora è ritornato tutto alla normalità i pesci sembra stiano ottimamente riescono a convivere pacificamente per il momento e devo dire che i tricolor stanno cominciando ad avere qualche cenno di colore. Gli helliantus sono davvero belli. Ancora sto pensando ai pesci morti e sono rimasto male per gli xeno perché mi piacevano molto anche nel comportamento. Volevo inserire altri due syno visto che sono sprovvisto di ^pulitori^ ma voglio lasciar passare un po’ di tempo per non inciampare in altre perdite.
 
Ciao. Vorrei chiamarti per nome ma non ho capito come ti chiami.... da buon "vecchietto" sono abituato a rivolgermi alle persone con il loro nome :D:D di dove sei?
Ho letto tutta la discussione con attenzione dalla quale si respirava la tua passione e la voglia di allevare questi bellissimi pesci. Se mi permetti vorrei aiutarti con qualche banalità, scritta con le migliori intenzioni di aiutarti e non volendo salire su nessuna cattedra, anzi, sono il meno indicato per farlo... fai finta che ci stiamo prendendo una birra e chiacchieriamo di pesci :104: 🍻🍻🍻
Prima di tutto se fossi in te comincerei a pensare ad affiancare un filtro esterno bello corposo a quello biologico Juwell, un po' scarsino per i pesci che hai.... avevo la stessa vasca e utilizzavo un Eheim da 1200 l/h a supporto. Perché il carbone fisso? Lo potresti usare dopo un medicinale e poi toglierlo.... non credo ti serva sempre. Le spugne toccale il meno possibile, al limite metti della lana di perlon prima di loro che pulisci periodicamente dalla sporcizia più grossolana.
Partiamo dalla tua scelta: Tanganyika - carnivoro (ma non esasperato)!
La tua vasca è bella con un bellissimo sfondo, ma penso che manchino un po' di tane per gli helianthus e gli Alto. Per entrambi non avrei personalmente scelto un trio, ma bastava una coppia adulta per tipo. Per il fatto che gli H. ti si possano riprodurre troppo stai tranquillo, ci pensano gli Alto a limitarne il numero....
Le Xenotilapia sono molto delicate e prima di inserirle farei girare la vasca per un bel po' (almeno un annetto), Anch'io anni fa ho fatto lo stesso errore ed ho avuto, purtroppo, lo stesso risultato.....
Fai attenzione anche ai Cypri, subiscono molto sostanze azotate in vasca, e potrebbero patirne seriamente.... Credo che l'ichthyo ti sia arrivato dai pesci starter e le spore si sono attivate con il cambio a temperatura più bassa.
Fossi in te aspetterei parecchio prima di inserire nuovi pesci, e farei un pensiero anche su un conchigliofilo. A me piace molto il Lamprologus meleagris, cattivello ma ben si adatta ai coinquilini, ma sempre tra un po'....
Ultimo consiglio da bibliofilo: non so se già lo hai fatto, ma ci sono pubblicazioni molto ben fatte sui ciclidi, non solo Tanganyika. Oltre alla Bibbia :D di Konings "Tanganyika cichlids in their natural habitat - 4 ed." c'è sui Tropheus Tropheus in their natural habitat e il più generico Back to Nature Tanganyika Cichlids. Riviste specializzate sono Cichlid News (4 numeri l'anno) che spazia in tutto il campo dei ciclidi e da un po' è disponibile in inglese una rivista edita in Polonia molto ben fatta, su cui collaborano tra gli altri i fratelli Magnusson, escono due numeri l'anno e si chiama Tanganika Magazyn.
Che dire? Su questo Forum ci sono persone molto, ma molto preparate sui ciclidi, con anni di esperienza sul groppone. Ascoltane i consigli e vedrai che ne trarrai tante soddisfazioni...
E come dice Ad... Enjoying cichlids :104:
 
Buonasera Sig. Marco il mio nome è Stefano e devo dire che sono enormemente contento e lusingato della sua risposta e mi farebbe davvero piacere appena passa questo periodo di poterle offrire davvero una birra e parlare di pesci. Apprezzo molto i consigli di voi tutti e mi creda tranne quella parentesi spiacevole che è successa e di cui sono enormemente dispiaciuto non ho mai pensato niente di male verso nessuno. Per quanto riguarda l'acquario sono riuscito a debellare la malattia senza ulteriori perdite. gli alto non l'ho più messi perche non erano arrivati e ho preferito non metterli per non affollare ulteriormente. la situazione attuale è composta da 4 pesci starter, 3helliantus, 7 tricolor. per adesso ho paura a mettere altri pesci. ho visto i conchigliofili che mi ha consigliato e sono davvero belli ora aspetto un altro pò e poi li inserisco insieme ad altri due syno. Gli heliantus stanno scavando dappertutto. per quanto riguarda il filtro esterno ha fatto bene a consigliarmelo ora devo vedere come poterlo inserire perchè sono un pò inesperto. ok le spugne non le toccherò più ma la spugna a carbone lo devo levare? le spugne cercherò di pulirle solo quando è necessario. La ringrazio per i libri che mi ha consigliato e la ringrazio veramente per l'interessamento e il tempo che ha dedicato per il mio piccolo spazio in questo mondo. Ne approfitto anche per salutare il sig. roberto e vi auguro una buona serata.
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 3/2021
• Nanochromis transvestitus (Roberts & Stewart, 1984) Un nano colorato e affascinante del Congo di Michel Keijman
• Tropheus: guida pratica all’allevamento e alla riproduzione di Mauro Parimbelli

Arretrati

Raduno AIC 2021

Alto